+39 0471 700009
Email address protected
chiamare
richiedi

Escursioni all’Alpe di Siusi e tra i monti della Val Gardena

Le escursioni all’Alpe di Siusi e in Val Gardena, entrambe parte delle leggendarie Dolomiti – UNESCO Patrimonio Mondiale, sono perfette come attività da intraprendere durante le vostre vacanze nelle Dolomiti. Il nostro hotel a Castelrotto è al tempo stesso anche un hotel a Ortisei in Val Gardena: sorge sull’idilliaco Passo Pinei tra le due località ed è un punto di partenza ideale per le escursioni in Val Gardena e sull’Alpe di Siusi.

Le escursioni all’Alpe di Siusi regalano un’avventura dopo l’altra

L’Alpe di Siusi è l’altopiano più grande dell’Europa centrale e un esempio dell’unicità del paesaggio in Alto Adige. A un’altitudine compresa tra 1.700 e 2.400 metri assaporerete una reale sensazione di felicità durante le escursioni sull’Alpe di Siusi. Ci sono tour facili e più impegnativi, per famiglie e persone alla ricerca di emozioni forti, per i fan dell’arrampicata e del nordic walking. Le imponenti vette che circondano, quasi protettive, i profumati prati delle malghe, invitano ad avventure sempre nuove e diverse. Per iniziare le vostre escursioni all’Alpe di Siusi potete prendere comodamente l’autobus che vi porterà in centro a Ortisei o Castelrotto e da lì potrete proseguire con la cabinovia o “l’Almbus” per l’Alpe. In un baleno vi troverete immersi da un paradiso naturale, il Passo Pinei, in un altro, appunto quello dell’Alpe di Siusi. Accanto ai sentieri escursionistici ben segnalati, per un totale di 450 km, scoprirete durante le escursioni all’Alpe di Siusi anche molte storie entusiasmanti. Vi sono infatti numerose leggende sull’Alpe e su tutta l’area dolomitica di cui magiche località recano ancora oggi testimonianza.

Cartina

Escursioni & Arrampicate
Escursioni & Arrampicate
Escursioni & Arrampicate

Escursioni in Val Gardena: sulle tracce di Luis Trenker

Le escursioni all’Alpe di Siusi sono molto affascinanti, ma peculiari sono anche le escursioni in Val Gardena. Vette rinomate come il Sella, il Sassolungo, le cime del Cir, il Seceda, l’Odle-Puez e il monte Stevia sono solo alcune delle montagne che potrete conquistare durante le vostre escursioni in Val Gardena.
C’è un motivo per il quale il gardenese Luis Trenker amasse talmente queste montagne: sono in grado di rubare ogni volta il fiato a chi le osserva. Non ci credete? Convincetevi con i vostri occhi, mentre camminate per i prati fioriti delle malghe, sui sentieri escursionistici ben segnalati, su stretti percorsi e vi fermerete di tanto in tanto per alcuni istanti ad ammirare il paesaggio. Mentre lo sguardo si perde nel paesaggio infinito e respirerete la rigenerante aria di montagna, vi pervaderà una sensazione di felicità che vi farà quasi volare. A rifocillarvi penseranno le invitanti e tipiche baite dove si servono gustose pietanze in un ambiente caldo e accogliente. Alle vostre escursioni all’Alpe di Siusi arriverete con l’autobus (Ortisei) e quindi con la cabinovia. Anche tutte le altre escursioni in Val Gardena iniziano comodamente dal Passo Pinei da dove raggiungerete i punti di partenza più svariati con l’autobus di linea.

Arrampicare e fare escursioni all’Alpe di Siusi e in Val Gardena

Chi ama le montagne e tutte le possibilità che offrono, tra le Dolomiti altoatesine si trova assolutamente nel posto giusto. Insieme alle escursioni all’Alpe di Siusi e in Val Gardena, anche l’arrampicata è una disciplina molto popolare e praticata. Ripide pareti rocciose e impegnative vie ferrate spaziano dal livello di difficoltà più semplice al più impegnativo e alcune si addicono proprio a chi ha nervi saldi. Ad attendervi durante ogni tour sono incredibili viste panoramiche ed emozioni uniche a contatto con la natura, sensazioni che rimarranno a lungo nei vostri ricordi.

Anche noi siamo escursionisti e scalatori appassionati, proprio come le nostre guide, e vi accompagneremo regolarmente durante i vostri tour. Vi daremo con piacere tanti consigli sulle escursioni all’Alpe di Siusi e in Val Gardena, segnalandovi quelle da non perdere!

Escursioni semplici in Val Gardena

Il punto di partenza per queste escursioni: Ortisei

Come si raggiunge Ortisei partendo dal Passo Pinei?

In auto o autobus partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 10 minuti Ortisei. Se decidete di prendere l’autobus potete utilizzare la linea 4 o la linea 170 (sono disponibili biglietti gratuiti).

Escursione da Ortisei in Val d’Anna

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Ortisei, stazione a valle della funivia di Seceda
Numero del sentiero: 9
Durata: 0,5 h (fino al rifugio)

Escursione da Ortisei alla chiesetta di San Giacomo

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Ortisei
Lunghezza del percorso: 6,7 km
Dislivello: 340 m
Altezza massima: 1.567 m
Durata: 2,5 h

Escursione da Ortisei alla cima della Resciesa di Fuori

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Ortisei
Lunghezza del percorso: 5,2 km
Dislivello: 190 m
Altezza massima: 2.281 m
Durata: 2 h

Escursione da Ortisei a Laion passando per il sentiero Poststeig

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Ortisei
Lunghezza del percorso: 11,5 km
Dislivello: 490 m
Altezza massima: 1.350 m
Durata: 3 h
Nel tratto tra Ortisei e Laion passa un autobus della linea 350 (sono disponibili biglietti gratuiti).

Escursione lungo il sentiero dei pagani Troi Paian da Ortisei a San Pietro (o viceversa)

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Ortisei (o San Pietro)
Lunghezza del percorso: 17 km
Dislivello: 890 m
Altezza massima: 1.828 m
Durata: 5,5 h
Nel tratto tra Ortisei e San Pietro passa un autobus della linea 350 (sono disponibili biglietti gratuiti).

Escursione da Ortisei al Monte Pic

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Ortisei
Lunghezza del percorso: 9,8 km
Dislivello: 1.170 m
Altezza massima: 2.362 m
Durata: 4,5 h

Facili escursioni sullo Sciliar

Il punto di partenza per queste escursioni è Castelrotto

Come si raggiunge Castelrotto partendo dal Passo Pinei?

In auto o autobus partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 10 minuti Castelrotto. Se decidete di prendere l’autobus potete utilizzare la linea 4 o la linea 170 (sono disponibili biglietti gratuiti).

Escursione lungo il sentiero tra Castelrotto, Siusi e Fiè allo Sciliar

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Castelrotto
Numero del sentiero: 14, 13A, 2, 7, 6
Dislivello: 350 m
Durata: 3 h

Escursione da Castelrotto all’Alpe di Marinzen

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Castelrotto
Numero del sentiero: 6, 4A, 11A, 4
Lunghezza del percorso: 4 km (per direzione)
Dislivello: 420 m
Durata: 1 h (per direzione)
Da Castelrotto all’Alpe di Marinzen è possibile prendere anche una seggiovia.

Escursione giro di Laranza

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Telfen (Castelrotto)
Numero del sentiero: giro di Laranza, 5A, 5B, 5
Lunghezza del percorso: 5 km
Dislivello: 120 m
Altezza massima: 1.100 m
Durata: 1,5 h

Escursione da Castelrotto a Tagusa e Tisana

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Castelrotto
Numero del sentiero: 1, 2A, 10, 15A
Lunghezza del percorso: 12,5 km
Dislivello: 500 m
Altezza massima: 1.150 m
Durata: 3,5 h
Nel tratto tra Castelrotto, Tagusa e Tisana passa un autobus della linea (sono disponibili biglietti gratuiti).

Escursioni in Val Gardena: montagne e altro

Punti di partenza per queste escursioni: Ortisei - S. Cristina - Selva Val Gardena - Passo Sella - Passo Gardena

Come si raggiunge Ortisei partendo dal Passo Pinei?

In auto o autobus partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 10 minuti Ortisei. Se decidete di prendere l’autobus potete utilizzare la linea 4 o la linea 170 (sono disponibili biglietti gratuiti).

Come si raggiunge S. Cristina partendo dal Passo Pinei?

In auto partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 15 minuti S. Cristina. Se decidete di prendere l’autobus considerate circa 30 minuti. Potete prendere la linea 4 o la linea 170 fino a Ortisei e quindi la linea 350 o lalinea 471 fino a S. Cristina (sono disponibili biglietti gratuiti).

Come si raggiunge Selva Val Gardena partendo dal Passo Pinei?

In auto partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 20 minuti Selva Val Gardena. Se decidete di prendere l’autobus considerate circa 40 minuti. Potete utilizzare la linea 4 o la linea 170 fino a Ortisei e quindi la linea 350 o la linea 471 fino a Selva Val Gardena (sono disponibili biglietti gratuiti).

Come si raggiunge il Passo Sella partendo dal Passo Pinei?

In auto partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 30 minuti S. Cristina. Se decidete di prendere l’autobus considerate circa 60 minuti. Potete utilizzare la linea 4 o la linea 170 fino a Ortisei e quindi la linea 471 fino al Passo Sella (sono disponibili biglietti gratuiti).

Come si raggiunge il Passo Gardena partendo dal Passo Pinei?

In auto partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 30 minuti S. Cristina. Se decidete di prendere l’autobus considerate circa 60 minuti. Potete utilizzare la linea 4 o la linea 170 fino a Ortisei e quindi la linea 471 fino al Passo Sella (sono disponibili biglietti gratuiti).

Escursione alla Malga Ramitzler Schwaige e a Resciesa di Fuori

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: San Pietro
Numero del sentiero: 35
Lunghezza del percorso: 16 km
Dislivello: 1.000 m
Durata: 3,5 h
Nel tratto tra Ortisei e San Pietro passa un autobus della linea 350 (sono disponibili biglietti gratuiti).

Escursione da Ortisei all’Alpe di Siusi (Cabinovia Mont Sëuc)

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Ortisei, Oltretorrente, Stazione a valle della cabinovia Alpe di Siusi
Numero del sentiero: 6A, 6, 7, 8, 9
Lunghezza del percorso: 17 km
Dislivello: 700 m
Durata: 5 h

Escursione da Ortisei all’Alpe di Siusi (Valle Jender)

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Ortisei, Oltretorrente
Numero del sentiero: 18
Lunghezza del percorso: 8,4 km (per direzione)
Dislivello: 550 m
Durata: 2,5 h (per direzione)

Escursione da Ortisei al Parco Naturale Puez-Odle

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Ortisei, stazione a monte della funivia di Seceda
Lunghezza del percorso: 17 km
Dislivello: 790 m
Altezza massima: 2.604 m
Durata: 7 h

Escursione da S. Cristina a Seceda passando per il Col Raiser

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: S. Cristina, stazione a monte della funivia di Col Raiser
Numero del sentiero: 4, 1, 1A, 2, 4A
Lunghezza del percorso: 9,5 km
Dislivello: 480 m
Altezza massima: 2.450 m
Durata: 4 h

Escursione da S. Cristina alle Cime Fermeda

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: S. Cristina, stazione a monte della funivia di Col Raiser
Numero del sentiero: 4, 13, 2B, 29, 6A, 6, 1, 1A
Durata: 6,5 h

Escursione da S. Cristina al Rifugio Stevia passando per il Rifugio Juac

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: S. Cristina, stazione a monte della funivia di Col Raiser
Lunghezza del percorso: 9 km
Dislivello: 230 m
Altezza massima: 2.324 m
Durata: 4 h

Escursione da S. Cristina all’Alta Via di Cicles

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: S. Cristina, stazione a monte della funivia di Col Raiser
Numero del sentiero: 4, 17, 17B, 4
Lunghezza del percorso: 10,5 km
Dislivello: 870 m
Altezza massima: 2.510 m
Durata: 4,5 h

Escursione dal Monte Pana al Rifugio Vicenza

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: S. Cristina, Stazione a valle della seggiovia del Monte Pana
Numero del sentiero: 30, 525, 526, 526B, 528
Dislivello: 740 m
Durata: 3,5 h

Escursione da Selva Val Gardena al Sassolungo e Sassopiatto

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Selva Val Gardena, stazione a monte della cabinovia Ciampinoi
Numero del sentiero: 21, 21A, 526A, 526, 527, 557, 21A, 21
Dislivello: 830 m
Altezza massima: 2.340 m
Durata: 5,5 h

Escursione da Selva Val Gardena al Gruppo del Cir attraverso la Vallelunga

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Selva Val Gardena, parcheggio all’ingresso della Vallunga
Numero del sentiero: 14, 14A, 2, 12A
Dislivello: 1.090 m
Altezza massima: 2.530 m
Durata: 5 h

Escursione da Selva Val Gardena all’Alta Via di Puez

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Selva Val Gardena, parcheggio all’ingresso della Vallunga
Lunghezza del percorso: 17 km
Dislivello: 1.130 m
Altezza massima: 2.603 m
Durata: 7,5 h

Giro del Sassopiatto

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Passo Sella
Lunghezza del percorso: 12 km
Dislivello: 400 m
Altezza massima: 2.726 m
Durata: 5 h

Escursione al Gruppo del Sassolungo

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Passo Sella
Lunghezza del percorso: 16 km
Dislivello: 540 m
Altezza massima: 2.365 m
Durata: 5 h

Escursione all’Alta Via di Crespëina

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Passo Gardena
Lunghezza del percorso: 14 km
Dislivello: 510 m
Altezza massima: 2.530 m
Durata: 5 h

Escursione alla cima Gran Cir

Livello di difficoltà: alta
Punto di partenza: Passo Gardena
Lunghezza del percorso: 3,5 km
Dislivello: 460 m
Altezza massima: 2.589 m
Durata: 3 h

Escursioni all’Alpe di Siusi

Punti di partenza per queste escursioni: Fiè allo Sciliar - Laghetto di Fiè - Siusi - Presule - Compatsch - Saltria

Come raggiungo Fiè allo Sciliar partendo dal Passo Pinei?

In auto partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 20 minuti Fiè. Se decidete di prendere l’autobus considerate circa 35 minuti. Potete utilizzare la linea 170 (sono disponibili biglietti gratuiti).

Come raggiungo Siusi allo Sciliar partendo dal Passo Pinei?

In auto partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 15 minuti Siusi. Se decidete di prendere l’autobus considerate circa 25 minuti. Potete utilizzare la linea 4 o la linea 170 (sono disponibili biglietti gratuiti).

Come raggiungo il Laghetto di Fiè partendo dal Passo Pinei?

In auto partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 30 minuti il Laghetto di Fiè. Se decidete di prendere l’autobus considerate circa 30 minuti. Potete utilizzare la linea 170 fino a Sant’Antonio e quindi la linea 13 [LINK PDF, siehe aktuelle Webseite oder aktuelles PDF beim Kunden anfragen] fino al Laghetto di Fiè (sono disponibili biglietti gratuiti).

Come raggiungo Presule partendo dal Passo Pinei?

In auto partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 30 minuti Presule. Se decidete di prendere l’autobus considerate circa 60 minuti. Potete utilizzare la linea 4 o la linea 170 fino a Siusi e quindi la linea 176 fino a Presule (sono disponibili biglietti gratuiti).

Come raggiungo Compatsch partendo dal Passo Pinei?

In auto partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 30 minuti Compatsch sull’Alpe di Siusi (strada chiusa al traffico dalle ore 9.00 alle 17.00). Se decidete di prendere l’autobus potete utilizzare la linea 4 o la linea 170 fino a Castelrotto o Siusi e quindi la linea 10 oppure la funivia fino a Compatsch.

Come raggiungo Saltria partendo dal Passo Pinei?

In auto partendo dal Passo Pinei raggiungerete in circa 30 minuti Compatsch sull’Alpe di Siusi (strada chiusa al traffico dalle ore 9.00 alle 17.00). Prendete quindi gli autobus della linea 11 da Compatsch a Saltria. Oppure utilizzate gli autobus della linea 4 o della linea 170 fino a Castelrotto o Siusi e gli autobus della linea 10 o la funivia fino a Compatsch; quindi di nuovo gli autobus della linea 11 da Compatsch a Saltria.

Escursione da Fiè al Laghetto di Fiè

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Fiè allo Sciliar
Lunghezza del percorso: 4,2 km
Dislivello: 210 m
Altezza massima: 1.077 m
Durata: 1 h

Escursione da Siusi al Laghetto di Fiè

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Siusi
Lunghezza del percorso: 9,4 km
Dislivello: 260 m
Altezza massima: 1.052 m
Durata: 3 h

Escursione dal Laghetto di Fiè alla Malga Tuff

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Laghetto di Fiè
Lunghezza del percorso: 3,4 km
Dislivello: 220 m
Altezza massima: 1.273 m
Durata: 2 h

Escursione dal Laghetto di Fiè alla Malga Hofer Alpl

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Laghetto di Fiè
Lunghezza del percorso: 9 km
Dislivello: 520 m
Altezza massima: 1.462 m
Durata: 3 h

Escursione da Fiè a Castel Presule

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Fiè allo Sciliar
Lunghezza del percorso: 8,4 km
Dislivello: 180 m
Durata: 3 h

Escursione al Sentiero dei Masi “Oachner Höfeweg“

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Presule, Aica di Fiè
Numero del sentiero: 3, Sentiero dei masi “Oachner Höfeweg”, 7, 6A, 5
Lunghezza del percorso: 12 km
Dislivello: 380 m
Durata: 4 h

Escursione dal sentiero “Hans & Paula Steger” da Compatsch a Saltria

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Compatsch
Numero del sentiero: 30, Sentiero Steger
Lunghezza del percorso: 4,5 km
Dislivello: 220 m
Durata: 1,5 h

Escursione alla Baita Saltner Schwaige

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Compatsch
Lunghezza del percorso: 9,7 km
Dislivello: 360 m
Durata: 1,5 h

Giro dell’Alpe di Siusi

Livello di difficoltà: facile
Punto di partenza: Compatsch
Lunghezza del percorso: 9,1 km
Dislivello: 180 m
Altezza massima: 2.018 m
Durata: 2 h

Escursione dello Sciliar

Livello di difficoltà: impegnativa
Punto di partenza: Compatsch
Lunghezza del percorso: 16 km
Dislivello: 1.030 m
Altezza massima: 2.559 m
Durata: 7 h

Escursione lungo il sentiero dei geologi da Bad Ratzes all’Alpe di Siusi

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Bad Ratzes presso Siusi
Numero del sentiero: 1, 1A
Lunghezza del percorso: 9,5 km
Dislivello: 670 m
Durata: 3,5 h

Escursione sul sentiero circolare del Monte Bullaccia alle Panche delle Streghe

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Compatsch
Numero del sentiero: 14, PU, 24
Lunghezza del percorso: 10 km
Dislivello: 450 m
Durata: 3 h

Tour panoramico dell’Alpe di Siusi

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Compatsch
Numero del sentiero: 30, 6, 6A, 9, 30, 6, 7
Lunghezza del percorso: 16 km
Dislivello: 625 m
Durata: 4,5 h

Escursione al Rifugio Zallinger

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Compatsch
Numero del sentiero: 7, 9
Lunghezza del percorso: 16 km
Dislivello: 630 m
Durata: 4,5 h

Escursione lungo il sentiero Friedrich August da Saltria al Passo Sella

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Saltria, stazione a valle della seggiovia Florian
Numero del sentiero: 7, 9, 557
Lunghezza del percorso: 10,5 km
Dislivello: 850 m
Durata: 3,5 h

Escursione da Saltria al Rifugio Dialer

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Saltria
Numero del sentiero: 9, 8, 7, 12, 12°, 30
Lunghezza del percorso: 12,7 km
Dislivello: 630 m
Durata: 4 h

Escursione al Sassopiatto e Sassolungo

Livello di difficoltà: medio
Punto di partenza: Saltria
Numero del sentiero: A, 527, 525, 526, 526°, 528, 30
Lunghezza del percorso: 16,5 km
Dislivello: 420 m in salita, 790 m in discesa
Durata: 5 h

Escursione dal laghetto di Fiè al Rifugio Bolzano

Livello di difficoltà: impegnativo
Punto di partenza: Laghetto di Fiè
Dislivello: 1.095 m
Durata: 5,5 h

Escursione all’Alta Via dello Sciliar

Livello di difficoltà: impegnativo
Punto di partenza: Compatsch
Dislivello: 1.140 m
Durata: 6,5 h

Tour alla Forcella Denti di Terra Rossa

Livello di difficoltà: impegnativo
Punto di partenza: Compatsch
Numero del sentiero: 7, 8, 4, 2, S, 7
Dislivello: 900 m
Durata: 4,5 h

Escursioni guidate all’Alpe di Siusi e in Val Gardena

Visita guidata di Ortisei

Giorno della settimana: lunedì
Durata: 2 h
gratuita

Visita alla chiesa di San Giacomo

Giorno della settimana: giovedì
Durata: 1, 5 h
gratuita

Visita ai masi

Giorno della settimana: giovedì
Durata: 3 h
5,00 euro

I vecchi mulini di Bulla e il roseto Uhrerhof

Giorno della settimana: martedì
Durata: 2,5 h
gratuita

Escursione geologica al Geotrail di Bulla

Giorno della settimana: venerdì (luglio e agosto)
Durata: 2,5 h
gratuita

Escursione delle erbe aromatiche a Col de Flam e San Giacomo

Giorno della settimana: venerdì
Durata: 2-3 h
gratuita

Escursione naturale al Parco Naturale Puez-Odle: Stevia

Giorno della settimana: lunedì (da metà giugno a metà settembre)
Durata: 5-6 h
7,00 euro

Escursione naturale al Parco Naturale Puez-Odle: fiori

Giorno della settimana: venerdì (da metà giugno a metà settembre)
Dauer: 5-6 h
7,00 euro

Escursione avventura UNESCO al Parco Naturale Puez-Odle

Giorno della settimana: giovedì (da metà giugno a metà settembre)
Durata: 5 bis 6 h
15,00 euro

Escursioni guidate con la Scuola Alpina Catores

Giorno della settimana: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, domenica
Mete: Alpe di Siusi | Bullaccia | Rasciesa | Seceda | Stevia | Monte Pana | Col Raiser | Ciampinoi | Dantercepies | Vallunga | Plan de Gralba | Passo Sella
gratuite

Attraversamento del Sella con la Scuola Alpina Catores

Giorno della settimana: giovedì
50,00 euro

Escursione all’alba con colazione in baita

Giorno della settimana: giovedì
Durata: 3-4 h
15,00 euro

Escursione al tramonto con merenda in baita

Giorno della settimana: giovedì (da metà settembre a metà ottobre)
Durata: 3 bis 4 h
15,00 euro

I consigli della nostra guida Barbara

Escursione delle erbe aromatiche

  • Escursione folcloristica con leggende popolari e visita a un maso di erbe medicinali. Una passeggiata sull‘antico vialetto pavimentato che attraversa la valle Peßtal, ricca di leggende, verso il maso di erbe biologiche Pfleger e il paese di Sant’Osvaldo
  • Difficoltà: passeggiata facile, ma scarpe robuste necessarie
  • Dislivello: 300 m

Partiamo da Passo Pinei alle 9:30 con il minibus dell’hotel che ci accompagna fino a Telfen, al maneggio Lanziner. Da qui ci incamminiamo attraverso i prati, costeggiando la foresta di Laranza, finché il sentiero s’inoltra nel bosco. Ora inizia il vecchio vialetto pavimentato, in discesa attraverso la valle Peßtal. Arriviamo ai masi di Sant’Osvaldo e alla strada asfaltata. Dopo circa 200 metri c’è una diramazione che porta al maso di erbe biologiche Pfleger (fin qui abbiamo camminato per 2 ore). Al maso ci aspetta già l’esperta che ci illustra il lavoro sui campi e la lavorazione delle erbe, oltre a presentare i prodotti del maso. Nel frattempo Raimund ci ha preparato uno spuntino che gustiamo con il meraviglioso scenario dello Sciliar e delle rovine di Castelvecchio. Proseguiamo poi a piedi lungo una strada poco frequentata, fiancheggiata dai frutteti, fino al centro del paesino di Sant’Osvaldo (½ ora). Facoltativo: visita del maso Tschötscher, un vecchio agriturismo con un piccolo museo. Chi è già stanco può tornare a Passo Pinei in minibus con Raimund. Chi desidera invece rientrare a piedi, può percorrere la strada per Castelrotto sull’altro versante (2,5 ore). Chi non se la sente di partecipare all’escursione è comunque invitato a raggiungerci con Raimund per la visita al maso biologico.

Escursione a Tagusa

  • Esploriamo una parte a nord-ovest del comune di Castelrotto: il bosco Bühlen-Brembach e la frazione di Tagusa
  • Dislivello: da Passo Pinei 500 m, da Schgagul 150 m.
  • Difficoltà: livello facile-intermedio, scarpe comode e resistenti


Partiamo da Passo Pinei alle 9.30. Camminiamo lungo il sentiero numero 10 da San Michele fino al maso Schgagul (1,5 ora). È anche possibile arrivarci in macchina e parcheggiare nei dintorni (il parcheggio è segnalato): il punto d’incontro è presso il maso Schgagul alle 11:00. Continuiamo sul sentiero numero 2, sopra le Bühlen, un vasto bosco, verso Tagusa. Il sentiero dapprima è in piano, l’ultimo tratto è in discesa (da Schgagul a Tagusa 1,5). A Tagusa visiteremo il museo della scuola che farà ridestare in alcuni ricordi della propria infanzia. Visiteremo anche la chiesetta adiacente. Nel frattempo, Raimund ci porta uno spuntino e ci possiamo riposare un po’. Ritorniamo quindi a Schgagul, passando per Tomines e Brembach; il sentiero è pianeggiante all’inizio e addirittura leggermente in discesa, poi però inizia a salire (2 ore). Chi non se la sente di affrontare la strada del ritorno a piedi può tornare con Raimund.

Escursione sul Sentiero dei Masi

  • Stile di vita contadino, monumenti artistici e culturali ben conservati, un panorama naturale e folcloristico molto vario contraddistinguono questa escursione
  • Difficoltà: medio-impegnativa
  • Lunghezza: 8 Km.

Si parte dal Passo Pinei alle ore 9.30 con il pulmino dell’hotel fino a Presule, vicino a Fiè allo Sciliar. Qui imbocchiamo il Sentiero dei Masi e attraversiamo boschi di conifere e macchia. Scorgiamo lungo il cammino masi e paesaggi interessanti. Ci fermiamo per una sosta nelle vicinanze del maso più a sud, il maso Gemoaner (fin qui sono 130 m di discesa con una piccola salita lungo il percorso – 2 ore). Raimund ci porta uno spuntino e recuperiamo le forze. Chi vuole fermarsi, può tornare a Presule con Raimund ed eventualmente visitare il castello e/o la Torre delle Polveri. Ora comincia la salita che consiste però in soli 140 m. Attraversiamo ancora masi più antichi e più recenti, ammiriamo diversi paesaggi naturali. Qui si produce anche il vino. Camminiamo sul lato sinistro della Val di Tires e vediamo il Catinaccio sullo sfondo. Superiamo il paesino di Aica di Fiè, attraversiamo una piccola valle su un ponte sospeso e ci avviciniamo alla nostra meta: la chiesetta romanica di Santa Caterina del XIII secolo con interessanti affreschi di Santa Caterina (2 ore). Da qui torniamo in autobus a Presule.

Escursione all’Alpe di Siusi: Via Crucis

  • Ci sono molti percorsi per raggiungere l’Alpe di Siusi. Uno di questi segue la vecchia strada lastricata, parzialmente in uso ancora oggi. Lungo questa strada è stata creata una Via Crucis che conduce a una piccola cappella.
  • Difficoltà: intermedia

Partiamo dal Passo Pinei alle 9.00 con il minibus dell’hotel fino alla stazione a valle della cabinovia per l’Alpe di Siusi (oppure fino al punto di controllo). Da qui ci incamminiamo a piedi per i Bagni di Ratzes, poi imbocchiamo il sentiero n. 4 per l’Alpe di Siusi (parte della vecchia strada lastricata). Arriviamo alla Via Crucis, da poco rinnovata, ammirando sempre del panorama circostante. Attraverso Gstatsch raggiungiamo infine la piccola cappella Frommer-Bild, meta finale della Via Crucis. Qui si trova anche la stazione a valle della seggiovia Spitzbühl (fin qui 3 ore, dislivello 700 metri). Chi vuole può incamminarsi a piedi dal punto di controllo (2 ore, dislivello 500 m). Mancano ancora 200 m di dislivello per raggiungere il rifugio Spitzbühl alla stazione a monte (1 ora). È possibile anche arrivare con Raimund con il minibus oppure con la propria macchina alla stazione a valle della seggiovia Spitzbühl. La destinazione è la nostra baita privata, a cinque minuti da Spitzbühl. Qui ci aspetta Raimund con un meritato spuntino. Ci riposiamo, rifocilliamo e ammiriamo il panorama. È possibile rientrare in minibus con Raimund o a piedi; si può decidere sul posto.

Escursione all’Alpe di Siusi: Malga Marinzen-Baita Spitzbühl /Sciliar

  • Difficoltà: intermedia

Il punto d’incontro è alle 9.00 al Passo Pinei, partiamo a piedi verso Marinzen (2 ore, dislivello in salita 300 m). Chi vuole accorciare il percorso può andare in macchina o in autobus fino a Castelrotto e salire con la seggiovia alla Malga Marinzen (il ritrovo qui è previsto per le ore 11.00). Da Marinzen prendiamo il sentiero n. 12 che porta sull’Alpe di Siusi e camminiamo fino a Spitzbühl (2 ore, dislivello in salita 400 m). Per l’ultimo tratto di 200 m si può prendere la seggiovia di Spitzbühl. È possibile anche salire all’Alpe con la cabinovia da Siusi e da lì proseguire a piedi in direzione Spitzbühl (1 ora). Oppure è possibile raggiungerci in pullmino con Raimund. Arriviamo alla nostra malga, dove ci aspetta Raimund con un piccolo spuntino. Ci riposiamo di fronte a un panorama spettacolare. Chi ha ancora energie, può tornare a piedi fino a Castelrotto o a Passo Pinei. Gli altri camminano verso Compatsch e scendono con la cabinovia a Siusi. Da qui parte un pullman verso il Passo Pinei.

Escursione alla baita Rosa Alpina

  • Difficoltà: escursione media /facile.
  • Durata: ca. 3,5 ore + 1,5 ore
  • Dislivello: 400 metri.

Partiamo alle 9.00 dal Passo Pinei con la navetta dell’hotel che ci porterà alla stazione a valle della cabinovia Siusi – Alpe di Siusi. Prendiamo la cabinovia per l’Alpe di Siusi e camminiamo dapprima in direzione del Ritsch-Schwaige, quindi imbocchiamo il sentiero Hans & Paula Steger che deve il suo nome ai due pionieri della montagna e leggende dello sci Hans Steger e Paula Wiesinger. La nostra passeggiata ci porta alla baita Rosa Alpina. Dopo uno spuntino proseguiamo fino al rifugio Molignon (fino a qui circa 200 metri di dislivello). Poi si scende fino al rifugio Tirler, molto apprezzato sia dai turisti, sia dagli altoatesini. Nel 2009 il rifugio Tirler è stato premiato con il titolo di “malga più bella dell’Alto Adige”. Seguendo un pezzo di strada asfaltata, arriviamo a Saltria. Chi è stanco, può prendere il pullman per ritornare a Compatsch. Gli altri continuano la passeggiata fino al nostro punto di partenza, la stazione a monte della cabinovia Siusi – Alpe di Siusi (ca. 200 metri di dislivello). La cabinovia ci porterà a Siusi e da lì prendiamo la navetta dell’hotel per ritornare al Passo Pinei.

Escursione sul Sentiero Friedrich August

  • Difficoltà: escursione facile, scarpe robuste necessarie
  • Durata: 4 h
  • Dislivello: in salita 313 m (in discesa 830 m)

Partiamo dal Passo Pinei alle 8.20 (fermata dell’autobus per Ortisei). Da Ortisei prendiamo l’autobus delle 8.46 per il Passo Sella (i biglietti dell’autobus sono disponibili in albergo). Una breve salita ci porta dal Passo Sella (2.200 m) alla baita Friedrich August dove comincia il sentiero. Sopra di noi troneggiano imponenti il Sassolungo, la Punta delle Cinque Dita, la Punta Grohmann e il Sassopiatto. Eccezionali svettano il massiccio del Sella a est, la Marmolada e le Pale di San Martino a sud. Il sentiero ci porta comodamente al rifugio Sasso Piatto al Gioco di Fassa (2.300 m, fin qui abbiamo camminato per 2-2,5 ore). Dal rifugio possiamo ammirare gran parte dell’Alpe di Siusi e godiamo di un panorama meraviglioso. Facciamo una sosta e recuperiamo le forze. Da cui si prosegue – attraverso lo Zallinger e la malga Sattler – verso Saltria (1,5 ore).Se siamo tutti in forma, possiamo continuare fino al Passo Duron (dal rifugio Sasso Piatto sono circa 1,5 ore, da lì a Saltria ancora 1 ora). Dal Passo Duron si potrebbe camminare direttamente verso la cabinovia di Compatsch (2 ore). Decidiamo al momento. Da Saltria possiamo tornare a Compatsch in autobus, da lì scendiamo in cabinovia a Siusi e quindi riprendiamo l’autobus per Passo Pinei.

Richiesta non impegnativa
Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
OK